Viaggiare

È ben difficile, in geografia come in morale, capire il mondo senza uscire di casa propria.
(Voltaire)
A chi mi domanda ragione dei miei viaggi, solitamente rispondo che so bene quel che fuggo, ma non quello che cerco.
(Michel de Montaigne)
Viaggiare. Difficile, adorabile, necessario, complicato. Per qualcuno una sfida, per altri una passeggiata. Lasciando stare ciò che è accaduto in questi ultimi anni, viaggiare è da sempre un istinto dell’essere umano. Chi più chi meno. Tante metafore ci sono sui viaggi e tanti libri, anzi si può dire che ogni libro è un viaggio, ma questo è un altro discorso. Qui in questo post intendo proprio il viaggio, quello che ci porta in altri spazi, con altre abitudini, colori diversi, panorami diversi, e anche gusti, voci, suoni, odori diversi. Lontano dalle nostre abitudini, dalle nostre presunte sicurezze. Viaggiare è notare le differenze, è ampliare le propire opportunità, è ringraziare per ciò che si ha e pregare per quel che non si sapeva di volere, proprio perché non se ne conosceva l’esistenza. Viaggiare è arricchirsi, non di denaro o oggetti, ma di esperienza. Riempirsi gli occhi e l’anima di ciò che è più lontano, per capire che nel Mondo ci sono un’infinità di Mondi.

Quale delle due frasi ti risuona di più? Che rapporto hai con Il Viaggio?


Permalink link a questo articolo: https://www.levie.biz/viaggiare/

Lascia un commento