Equinozio di Primavera

Equinozio di Primavera.

Il termine equinozio deriva dal latino “aequus nox” che significa notte uguale (al giorno è sottinteso). L’equinozio è un evento astronomico, così come il solstizio. Nella danza cosmica del Sole e della Terra, è il momento in cui luce ed ombra hanno pari durata. Prima dell’Era Moderna, l’umano tempo era scandito proprio dai vari passi della danza Sole-Terra e le genti si univano a questa danza, vi partecipavano, celebrandone i passaggi cruciali. L’ Equinozio di Primavera racchiude in se’ molti significati e molti miti lo simboleggiano. I temi principali sono quello del sacrificio, della resurrezione/rinascita e, come naturale conseguenza della vittoria sulla Morte, si celebra la fertilità, il cui elemento essenziale è il connubio tra la forza fecondatrice del maschile e il potere generativo del femminile. dell’era precristiana.

Le celebrazioni dell’Equinozio di Primavera, dei suoi riti e dei suoi dei, non si ferma all’area mediterranea o europea. Essendo una festività legata al moto del Sole e della Terra, è ovviamente rilevabile ovunque sul pianeta e infatti un po’ dappertutto abbiamo miti e leggende legati agli stessi temi. E, incredibilmente, 2 simboli specifici sono presenti dall’Europa alla Cina, fin anche al Giappone: l’uovo e la lepre. Elementi/alimenti legati all’equinozio di Primavera, alla non meglio indentificata Dea, che comprende tutte le Dee. Elementi così fortemente presenti nelle varie celebrazioni, che perfino la Pasqua Cristiana li ha dovuti assimilare. Infatti non c’è niente di più tradizionale dell’Uovo di Pasqua, con le sue carte colorate e del coniglietto pasquale che porta, di nuovo, le uova. Ma da dove arrivano queste usanze?  Citiamo, ad esempio,  queste 2 leggende, ma ve ne sono molte altre.

Si narra che la Dea, nei giorni di festeggiamenti a lei dedicati,  per divertire i bimbi che la circondavano, abbia trasformato un pettirosso in una lepre e che questa abbia poi, immediatamente, deposto un uovo colorato. I bambini scoppiarono a ridere, divertiti. Così la Dea comandò che si venerasse la lepre come animale a lei sacro, mentre, per ricordare la magica trasformazione e per divertire i bimbi, nacque l’usanza, nel periodo dell’equinozio, di colorare le uova.

Si narra che, al termine di un freddo inverno, una lepre si sia buttata nel fuoco, sacrificandosi per sfamare il Buddha. Questo allora, commosso, impresse la sua immagine sulla luna, rendendola così animale sacro ( in particolare a tutte le dee lunari) .

L’uovo ha poi un simbolismo vastissimo, per esempio contiene in se’ tutti gli elementi: il guscio è la Terra, la membrana è l’Aria, l’albume è l’Acqua e il tuorlo il Fuoco. In molte cultura l’Universo nasce dall’Uovo Cosmico. E, se ci pensiamo bene, è un fatto oggettivo che tutto ciò che vive nasce da un uovo. Noi mammiferi da un ovulo, gli altri animali da uova vere e proprie e un seme è assimilabile sia in forma che in sostanza ad un uovo. L’uovo è quindi un simbolo perfetto per la Vita  e la Fertilità. Come già detto, la prolificità della lepre/coniglio ne fa un altro simbolo perfetto di fertilità. E quale stagione più propizia della Primavera, con il suo vigore e le sue promesse per celebrare la Vita e la fertilità?

Lungi dall’aver esaurito l’argomento, eccovi alcune idee per celebrare l’Equinozio di Primavera e il periodo che va fino ai primi di Aprile.

Un rito molto carino e semplice è questo: entrate da un fioraio e scegliete a caso il fiore che più vi attira, che vi piace di più in quel preciso istante. Chiedetene al fiorista il nome, se ne conosce il significato o se ha il libro del linguaggio dei fiori e leggete quel che il fiore vi vuol dire. Se il fiorista non ha il libro o non sa il significato, basta andare su google, digitare il nome del fiore ed ecco che la tecnologia diventa strumento della magia J !

Cibo principe dell’Equinozio è ovviamente l’uovo, quindi, senza esagerare, preparate frittate e frittatine, magari con l’aggiunta di erbe fresche.

Legate alla Primavera, al Rinnovamento, alla Purificazione e quindi alla Bellezza, altra caratteristica della Primavera e di ogni Dea, sono tutte le erbe fresche che cominciano e spuntare e tutte le insalate, quindi, anche in vista della prova-costume (!!!), preferita una dieta prevalentemente vegetariana e ricca di insalate e non mancate di condirle anche con succo di limone fresco, che è un vero toccasana per tutto. Una buona e, a mio avviso, anche bella insalata si può fare con valeriana, rucola e radicchio rosso, ai quali potete aggiungere, a vostro gusto: olive nere, semi oleosi ( specie mandorle e pinoli) e uova sode o, se siete vegetariane puriste, mais in modo da avere nel piatto i colori dei cinque elementi della Medicina Tradizionale Cinese, condite il tutto con ottimo olio extravergine d’oliva, sale q.b. e succo di limone.

Questo è il periodo propizio per i rituali d’amore e quindi AMATE e RINGRAZIATE! Voi stessi, il vostro partner, la famiglia, gli amici, i vostri animali, tutto e tutti! Amatevi col corpo e con la mente, ringraziatevi con tutto il cuore.

BUONA PRIMAVERA

 

 


Permalink link a questo articolo: http://www.levie.biz/equinozio-di-primavera/

Lascia un commento